Cairepro si aggiudica il concorso internazionale per gli studentati del Campus universitaro di Bambey – Senegal

aprile 03 2019 0Comment

Cairepro si aggiudica il concorso internazionale ad inviti per la progettazione dei Campus universitari di Bambey, città a circa 100 km da Dakar, capitale del Senegal.

Il Campus, progettato da Cairepro, è inserito accanto alle strutture didattiche già presenti dell’Universitè Alioune Diop di Bambey è stato concepito come estensione della parte residenziale e di servizio. La superficie totale del campus che affiancherà l’Università è di circa 17.455 m2.

Il programma prevede 10 padiglioni, di cui 7 studentati –da 1.000 posti letto per studenti provenienti da tutto il paese africano. Il progetto, pensato mixando standard europei con quelli africani forniti dalla Committenza, si completa con un Ristorante Universitario -che potrà servire 1.000/1.500 coperti su tre turni giornalieri-, un edificio per gli Uffici Amministrativi e il Centro Medico con la residenza del Medico Responsabile del Campus. Al Piano Terra dei padiglioni le camere ospitano persone con disabilità; ai piani superiori sono previste stanze per 4 studenti ciascuna, divise in due ambiti, con spazio studio e spazio riposo; i servizi igienici sono comuni ed aperti sui ballatoi.

La disposizione delle bucature sui prospetti impreziosite da particolari “gelosie” in mattoni, permette a ciascun padiglione di sfruttare le correnti eoliche dei venti dominanti, favorendo la ventilazione naturale ed il raffrescamento degli spazi interni, senza utilizzo di sistemi ad aria condizionata. Questa soluzione è stata particolarmente apprezzata dalla giuria, nella sua concezione di risparmio energetico e di igiene d’uso. Gli edifici sono posizionati affinché le facciate principali siano esposte a Est-Ovest, per limitare l’irradiazione diretta per gran parte della giornata. Nella parte sommitale del fabbricato sarà costruito un “cappello” di metallo leggero a doppia falda, semplice da installare, che impedirà il surriscaldamento delle stanze del secondo piano. Gli schemi bioclimatici mostrati in gara illustrano questo moto convettivo di raffrescamento naturale, efficace ed economico, come richiesto dalla Committenza.

 

admin

Scrivi una risposta o un commento