dic 042015
 

breve descrizione:

vista aerea del complesso • INTERVENTO PRESENTATO COME BEST PRACTICE ALLA CONFERENZA MONDIALE SUL CLIMA DI PARIGI DEL 2015
• committente: Azienda Ospedaliera Universitaria di Bologna
• superficie territoriale: 350.000 mq. circa
• fasi progettuali: Progetto Preliminare Definitivo ed Esecutivo
• risparmio CO2: 1.589 Tonnellate/Anno circa (-22,2%)
• risparmio Petrolio: 4.863 Tonnellate/Anno circa (-27%)

Il progetto si inserisce nel piano di riammodernamento tecnologico del Polo Ospedaliero del Policlinico Universitario S.Orsola-Malpighi, ubicato vicino al centro storico di Bologna.

Grazie agli interventi di riqualificazione eseguiti, Il Policlinico di Sant’Orsola è stato scelto come buona pratica a Parigi alla Conferenza mondiale sul clima del 2015  dove l’Azienda Ospedaliera è stata chiamata ad esporre i risultati che saranno ottenuti grazie alla realizzazione della nuova centrale termica ipogea.L’Azienda bolognese rappresenta l’Italia alla sessione di lavoro ‘Health Care Climate – Leadership Roundtable’.

La nuova centrale termica  unifica le due precedenti e si trova 12 metri sotto terra. La costruzione è stata avviata nell’aprile 2014. In gennaio 2016 è previsto l’avvio dell’attiguo impianto di cogenerazione per la produzione di energia elettrica e nell’estate quello di trigenerazione. A regime il progetto consentirà di ridurre l’utilizzo di energia primaria, elettrica o termica, da 18.023 a 13.160 tonnellate equivalenti di petrolio (Tep) all’anno, ovvero il 27% in meno, e le emissioni di gas serra, responsabili del riscaldamento globale da 7.164 a 5.575 tonnellate di CO2 equivalenti all’anno, ovvero il 22,2% in meno.(ANSA).

altre informazioni »

lug 022013
 

breve descrizione:

immagine-per-scheda • committente: Regione Marche- Assessorato Sanità
dati e posti letto: 200 posti letto + 22.000 mq.
• fasi progettuali: concorso di idee con selezione su curriculum

Il progetto è concepito su grande scala per la creazione di una struttura autonoma ad alta specializzazione nei campi della ostetricia – ginecologia, pediatria, chirurgia pediatrica,  oncoematologia pediatrica, neuropsichiatria infantile, una vera casa della mamma e del bambino che raccolga l’eredità centenaria del Salesi attualmente esistente ed operante sulla città di  Ancona e funga da centro di riferimento regionale e nazionale.

altre informazioni »

giu 192013
 

breve descrizione:

5 • committente: Arcispedale Santa Maria Nuova – RE
Istituto I.R.C.C.S.
GRADE onlus
dati e posti letto: 100 posti letto per 14.500 m
importo lavori: 25.000.000 euro

Il nuovo CO-RE è il centro di riferimento provinciale e regionale per le cure onocologiche e funzionerà in rete con la Radioterapia già presente nel plesso ospedaliero reggiano. E’ inoltre  stato classificato come IRCCS, ovvero centro di ricerca di interesse nazionale sulle malattie oncologiche e si porrà come capofila di tutte le strutture oncologiche regionali. E’ un edificio  compatto a monoblocco, con corpo quintuplo, in vetro, alluminio e mattoni, con spazi di degenza e laboratori specializzati. Progetto definitivo: Binini & partners

altre informazioni »

mag 312013
 

breve descrizione:

foto-dallingresso • committente: Immobiliare Villa Fiorita s.r.l.
• fasi progettuali: progetto preliminare, definitivo ed esecutivo, sicurezza in fase di progettazione
• importo complessivo: € 2.858.000

L’edificio di Villa Fiotrita, ubicata a Sassuolo nel quartiere di Rometta nelle immediate vicinanze del Nuovo ospedale civile, era sede di una ex-clinica privata ed è stata acquistata da una  società a capitale misto per diventare la sede del nuovo distretto cittadino, con tutte le funzioni connesse a questa importante destinazione pubblica.

altre informazioni »

mag 312013
 

breve descrizione:

prospetto • committente: COFATEC spa -Milano
• fasi progettuali: progetto preliminare per il raggruppamento (A.T.I.) partecipante alla selezione per la costruzione e la gestione dei servizi del nuovo istituto
• importo complessivo: € 20.000.000

Il progetto riguarda la realizzazione di un istituto dedicato esclusivamente alla pediatria, alla pediatria ematologica con un centro trapianti, alla ginecologia e all’ostetricia e che trova  collocazione nella parte frontale del monoblocco dell’Ospedale San Gerardo di Monza. L’edifico si inserisce nel masterplan generale del rinnovamento del polo monzese e dovrebbe dare  risposta alla sempre crescente domanda di specializzazione su queste discipline. Il progetto è un mix riuscito di soluzioni di alta qualità alberghiera con un aspetto generale molto tecnico e contemporaneo.

altre informazioni »